Quando ero un fanciullo mi insegnarono
che il mondo è una giostra.
Io dissi: " Voglio crescere più in fretta.
Voglio giocare anch'io! "

Ma, quando cominciò il divertimento,
gridai: " Fermate il mondo. Voglio scendere.
Non vedete che soffro di vertigini,
che ogni istante si rischia di cadere? "



venerdì 9 luglio 2010

IL FIORE DELLA GIOIA

Vorrei cogliere il fiore della gioia
dall'albero più bello del giardino,
ma il mio giardino è stato bombardato,
i germogli bruciati.

Vorrei cantare il fiore della gioia,
ma un singhiozzo mi si strozza in gola,
e la lingua piangente della fiamma
che avvolge il tronco, grida: " Non tradirmi!..
Daì voce al sangue delle mie radici. "

giovedì 8 luglio 2010

PANE

Bacia il pane che spezzi
e pensa a quelli che non hanno pane,
a quelli che morirono
senza un tozzo di pane.
Sentirai un singhiozzo sotto i denti.
Poi chiudi gli occhi e pensa
che forse i panettieri sono Angeli,
come Angeli bianchi di farina,
che impastano l'amore della terra,
eucaristia dell'acqua e della luce,
pane di vita per chi è senza vita,
pane d'amore per chi è senza amore
e viatico nel giorno del Signore.

Bacia il pane che spezzi!...
Chiedi perdono all'acqua,
chiedi perdono al vento,
chiedi perdono al sole.
Gettati ai piedi dell'Onnipotente.

martedì 6 luglio 2010

I SOLDATI DELL'ARCOBALENO

Potrà la poesia fermare le pallottole?
Potrà la poesia salvare il mondo,
ridare latte al petto delle madri,
accendere una luce
negli occhi che hanno pianto?
Potrà la poesia fermare il Boia?

Ecco, i soldati dell'Arcobaleno
sfoggiano una divisa fresca di primavera.
Su tutti gli orizzonti
diffondono gli aromi
dei sogni che germogliano.

lunedì 5 luglio 2010

LA GUERRA PREVENTIVA

Cantava la mitraglia
e tuonava il cannone:
" La guerra preventiva è necessaria
contro tutti i regimi del terrore!"

Poi tacque la mitraglia,
tapparono la bocca del cannone...
E il mio paese si riempì di bare!..