Quando ero un fanciullo mi insegnarono
che il mondo è una giostra.
Io dissi: " Voglio crescere più in fretta.
Voglio giocare anch'io! "

Ma, quando cominciò il divertimento,
gridai: " Fermate il mondo. Voglio scendere.
Non vedete che soffro di vertigini,
che ogni istante si rischia di cadere? "



venerdì 9 luglio 2010

IL FIORE DELLA GIOIA

Vorrei cogliere il fiore della gioia
dall'albero più bello del giardino,
ma il mio giardino è stato bombardato,
i germogli bruciati.

Vorrei cantare il fiore della gioia,
ma un singhiozzo mi si strozza in gola,
e la lingua piangente della fiamma
che avvolge il tronco, grida: " Non tradirmi!..
Daì voce al sangue delle mie radici. "

Nessun commento:

Posta un commento