Quando ero un fanciullo mi insegnarono
che il mondo è una giostra.
Io dissi: " Voglio crescere più in fretta.
Voglio giocare anch'io! "

Ma, quando cominciò il divertimento,
gridai: " Fermate il mondo. Voglio scendere.
Non vedete che soffro di vertigini,
che ogni istante si rischia di cadere? "



lunedì 9 agosto 2010

IL PROFETA DELLA LIBERTA'

Gridando pace, pane e libertà
il granello di sabbia si gettò,
solo, nell'ingranaggio del tiranno.
E ne fu maciullato.

E, allora, il Vento cominciò a soffiare,
così forte soffiò
che i granelli di sabbia del deserto
e quelli che dormivano
sulla riva del mare,
si levarono
e spazzarono via
la macchina infernale.

Nessun commento:

Posta un commento