Quando ero un fanciullo mi insegnarono
che il mondo è una giostra.
Io dissi: " Voglio crescere più in fretta.
Voglio giocare anch'io! "

Ma, quando cominciò il divertimento,
gridai: " Fermate il mondo. Voglio scendere.
Non vedete che soffro di vertigini,
che ogni istante si rischia di cadere? "



giovedì 25 marzo 2010

UN ATTIMO


Un attimo fragrante.
Il tempo di restare in equilibrio
sopra un raggio di sole,
di guardare negli occhi l'uragano...
E poi, volare via
sopra le ali della Grande Aquila,
per sfuggire al gendarme della notte
che getta sopra il mare dei ricordi
una rete di stelle.

Nessun commento:

Posta un commento