Quando ero un fanciullo mi insegnarono
che il mondo è una giostra.
Io dissi: " Voglio crescere più in fretta.
Voglio giocare anch'io! "

Ma, quando cominciò il divertimento,
gridai: " Fermate il mondo. Voglio scendere.
Non vedete che soffro di vertigini,
che ogni istante si rischia di cadere? "



sabato 15 maggio 2010

L'OSPITE FURTIVA

I giorni, i mesi, gli anni!..
E sempre avanza l'Ospite furtiva,
porta con sé le cose e le stagioni,
e tutti annulla, vincitori e vinti.

Ma, sbarcati che siamo all'Altra Riva,
non saremo che ombre,
compagni senza volto e senza nome,
fratelli nella morte, se la vita,
un giorno, ci divise.

Nessun commento:

Posta un commento