Quando ero un fanciullo mi insegnarono
che il mondo è una giostra.
Io dissi: " Voglio crescere più in fretta.
Voglio giocare anch'io! "

Ma, quando cominciò il divertimento,
gridai: " Fermate il mondo. Voglio scendere.
Non vedete che soffro di vertigini,
che ogni istante si rischia di cadere? "



venerdì 14 maggio 2010

MONETA SONANTE

La morte non accetta assegni a vuoto,
nè cambiali in bianco.
Quando viene a riscuotere il suo credito,
vuole essere pagata con moneta sonante.

Nessun commento:

Posta un commento