Quando ero un fanciullo mi insegnarono
che il mondo è una giostra.
Io dissi: " Voglio crescere più in fretta.
Voglio giocare anch'io! "

Ma, quando cominciò il divertimento,
gridai: " Fermate il mondo. Voglio scendere.
Non vedete che soffro di vertigini,
che ogni istante si rischia di cadere? "



lunedì 19 aprile 2010

L'ULTIMO COMBATTIMENTO

L'Angelo arriva cavalcando il tuono,
il suo grido di guerra
lanciando dalle nubi, il cavaliere
getta via la sua spada insanguinata,

si libera, tremante dello scudo,
cade in ginocchio e prega.
Si rialza, spavaldo, e offre il petto.
Con un lampo sinistro dei suoi occhi,
l'Angelo lo sorprende.
Un attimo!.. E lo stende.

Quel che resta è silenzio.

Nessun commento:

Posta un commento